Life

Permalink to pOSt – Il public speaking secondo Sebastiano Zanolli

pOSt – Il public speaking secondo Sebastiano Zanolli

Venerdì 30 Maggio si è tenuto il secondo corso di OfficinaAcademy, Parlare in pubblico, tenuto da Sebastiano Zanolli, consulente di direzione del Gruppo OTB/Diesel, scrittore e formatore.
Un incontro che ha richiamato partecipanti differenti tra loro per ruolo, realtà di provenienza e aspettative su come il corso li avrebbe potuti aiutare, ma tutti concordi sull’importanza rivestita dalla capacità di saper comunicare in pubblico per presentare le proprie idee e progetti e fare la differenza affascinando, motivando e persuadendo la platea.

La paura di parlare in pubblico è tra le fobie più diffuse, più delle catastrofi naturali, più delle malattie

Nel corso della giornata Sebastiano ci ha mostrato che in realtà non c’è niente di cui aver paura.
Prima di tutto perché parlare in pubblico non è un esame. Davanti a noi non c’è un professore onnisciente pronto a giudicarci, ma un pubblico composto da persone che hanno deciso di investire una parte del loro tempo per andare ad ascoltare un esperto da cui imparare qualcosa che ancora non sanno. E quell’esperto siamo proprio noi. Quindi niente ansie, scriviamo il nostro discorso e buttiamoci!

… Più facile a dirsi che a farsi però! Per questo Sebastiano ha cercato di rendere il nostro salto verso il palco più semplice svelandoci qualche trucco e dandoci qualche consiglio pratico.
Per esempio abbiamo visto come non basti avere un messaggio forte e scrivere un discorso perfetto, perché le parole incidono solo per il 7% sull’efficacia dell’intervento. È importante anche come comunichiamo il messaggio con il tono della voce, i gesti, la posizione del corpo, la mimica e il contatto visivo.

Il primo passo per comunicare efficacemente è quello di conoscere il profilo dei propri interlocutori

Un elemento essenziale dei discorsi in pubblico è la call to action, cioè un invito a compiere un’azione. Per essere convincenti dobbiamo rimanere focalizzati sull’obiettivo, accompagnando l’interlocutore verso l’accettazione della nostra proposta o punto di vista giocando sugli aspetti emotivi del discorso e unendo alla competenza l’umanità. Per questo un grande vantaggio troppo spesso sottovalutato e poco sfruttato è quello di conoscere bene il proprio pubblico. Solo così potremo entrare in sintonia con i nostri interlocutori, tenere alta la loro attenzione e motivarli trovando il modo più efficace per spiegare loro perché dopo averci ascoltati la loro vita migliorerà.

La giornata si è conclusa con delle esercitazioni pratiche. Grazie ai suggerimenti di Sebastiano su come sviluppare il discorso e come comunicare il messaggio, i partecipanti hanno messo da parte le loro paure e hanno dato vita a dei discorsi sicuri, appassionati e convincenti che hanno strappato l’applauso di tutti i presenti.

Usciamo da questa giornata con la convinzione che eguagliare i grandi oratori è difficile, ma con la pratica non è impossibile. Forse quando ci capiterà di dover parlare in pubblico non saremo perfetti… ma in fondo quello che conta è continuare a provarci!

Per chi non era presente, ecco lo Storify dell’incontro.


Seguici sui social network:

Friend me on FacebookAdd me to your circlesFollow my company on LinkedInFollow me on TwitterWatch me on YouTube

Newsletter

l'asterisco * indica un campo obbligatorio

Le nostre foto

  • Meanight IV edizione: fallimento è...
  • Meanight IV edizione: fallimento è...
  • Meanight IV edizione: fallimento è...
  • Meanight IV edizione: fallimento è...
  • Meanight IV edizione: fallimento è...
  • Meanight IV edizione: fallimento è...
  • Meanight IV edizione: fallimento è...
  • Meanight IV edizione: fallimento è...
  • Meanight IV edizione: fallimento è...