Life

Permalink to Ultimo saluto a Carlo Notari

Ultimo saluto a Carlo Notari

Due anni fa ho scritto un libro: una riflessione di poche pagine, snobbate da una nota casa editrice e a cui io stessa iniziavo a dare poca importanza. Poi un giorno il Presidente del PMI-NIC, riferimento autorevole e stimatissimo professionista, mi chiede di leggerle e si attiva per farle pubblicare, dicendomi di condividere appieno quella mia riflessione. Pochi mesi dopo tra mille impegni trovava il tempo di scrivere ?due righe? di commento, la migliore recensione che potessero fare del mio libro.
E meno di sei mesi fa mi appoggiava con entusiasmo in un’altra idea affidandomi l’incarico di sviluppare un progetto mirato ad avvicinare il mondo del Project Management Institute alle piccole e medie imprese.

Questo era Carlo Notari, un viso sorridente che sapeva coinvolgere, stimolare e motivare tutti coloro che lo frequentavano. Una persona che metteva ogni giorno le sue straordinarie doti umane al servizio di un progetto professionale ambizioso mirato alla diffusione di una cultura d’impresa profonda. La persona è sempre al centro di tutto, diceva nei convegni che con grandi abilità riusciva a moderare, e lavorando su questo valore ha saputo creare e guidare un gruppo di lavoro di successo. Questo successo sarà commemorato il prossimo maggio a Milano, che proprio grazie ai risultati di Carlo, è stata scelta come sede per il congresso internazionale di Project Management Institute.

Provo rabbia a pensare che lui non sarà lì a godersi il momento con orgoglio, non è giusto.
Ci saranno però molte persone, che come me lo avevano amico e riferimento stabile, a cui Carlo ha lasciato molto e che lo ricorderanno sempre con un sorriso.

Grazie Carlo.
Sara Baroni


2 Commenti a Ultimo saluto a Carlo Notari

  1. Laura

    Ho lavorato per diversi mesi con Carlo a Roma e anche quando si è trasferito a Milano siamo restati in contatto perchè è sempre stato una splendida persona, di una simpatia e una positività unica… Avremmo dovuto vederci alla mia prossima visita a Milano per farci una bella chiacchierata e fare progetti per il 2010… Sentirò tanto la sua mancanza!!!

  2. stefano

    Ho lavorato con Carlo dal 1983 al 2001. Anche se non in modo continuo. E’ stato il mio “caporale” ai bei tempi della Honeywell a Pregnana (poi diventata Bull ed ora finita nel tritacarne di Eutelia) lavorando su tanti progetti in Bull e Bull Sud. Ha sempre saputo tirare fuori il meglio delle persone e i gruppi da lui condotti hanno sempre ottenuto dei risultati eccellenti. Primo tra tutti uno spirito di collaborazione ed amicizia che nel mondo del lavoro è sempre più raro travare. Carlo per me è stato un amico esemplare di correttezza e levatura morale. Per chi l’ha conosciuto è una persona che non si potrà dimenticare. Mai.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici sui social network:

Friend me on FacebookAdd me to your circlesFollow my company on LinkedInFollow me on TwitterWatch me on YouTube

Newsletter

l'asterisco * indica un campo obbligatorio

Le nostre foto

  • Alex Bellini ci parla di non-motivazione
  • Alex Bellini ci parla di non-motivazione
  • Alex Bellini ci parla di non-motivazione
  • Alex Bellini ci parla di non-motivazione
  • Alex Bellini ci parla di non-motivazione
  • Alex Bellini ci parla di non-motivazione
  • _MG_6448
  • _MG_6426
  • _MG_6468